Marco Cappello

SPEAKER / IMITATORE

Marco-Cappello

Avevo sette anni quando ho cominciato ascoltare i primi dischi in vinile… i mai dimenticati 45 giri degli anni 60 di mia mamma… Ricordo che li facevo “partire” presentando il disco ad un ipotetico pubblico… Jimmy Fontana, Celentano, Caterina Caselli…
Può bastare per spiegare la ragione di tanto affetto verso la radio?

La radio … La adoro quanto il cibo, specie se consumato in buona compagnia, é un ulteriore mezzo per stare con le gente, con gli amici… è comunicare, la radio é vita.

Scrivo canzoni, fumo la pipa, mi piacciono i vecchi videogames, ed i grammofoni…  amo il calcio del tempo che fu, i libri del suo pionierismo, e quella maglia granata che resta l’ultimo legame con quello che era il gioco più bello del mondo… oltre che uno dei tanti con la mia Torino.

Prima o poi mi comprerò un vecchio Juke box e un auto americana degli anni 50, ma se non succede pazienza …. Ci sono sogni che quasi quasi é più bello se restino tali…